Verbale dell' Assemblea Generale GISCi - Roma 2006

L'Assemblea inizia alle ore 17.

Eventi GISCi
  • Il Segretario Nazionale, Paolo Dalla Palma, informa l'Assemblea che i giorni 11-12-13 Dicembre 2006 si terrà a Napoli il Convegno Congiunto GISCi , GISCor , GISMa e Osservatorio Nazionale Screening. La giornata del GISCi è prevista per il pomeriggio del 11 dicembre e sarà dedicata alle attività del Gruppo di Lavoro del 2° Livello. I responsabili del 2° livello presenteranno a breve una bozza di programma. Per la giornata del 13 dicembre dai rappresentanti dell'Osservatorio epidemiologico viene proposto un corso teorico-pratico per i citoscreeners. Viene contattato il dottor Quarto che si impegna a dare una risposta sulla fattibilità in tempi brevi.
  • Circa la sede per il prossimo convegno nazionale del 2007, Aurora Scalisi propone la città di Catania e Ubaldo Passamonti la città di Perugia. L'assemblea ha votato per Catania che quindi ospiterà il GISCi 2007 ed è stato preso l'impegno di organizzare il convegno nazionale del 2008 a Perugia.

In seguito viene letto l'elenco dei nuovi soci , a cui il Segretario dà il saluto.

Approvazione bilancio consuntivo

  • Paolo Dalla Palma presenta il bilancio, che viene approvato dall'Assemblea ad unanimità.
  • Dopo le iscrizione per il Convegno 2006, il budget del GISCi risulta notevolmente incrementato e consente il rimborso, qualora sia necessario, di eventuali spese sostenute dai Gruppi di Lavoro, dopo una loro approvazione a livello del direttivo.

Approvazione documenti

  • Viene richiesto l'approvazione definitiva del "Documento operativo GISCi per l'applicazione nei programmi di screening del sistema Bethesda 2001". Prima di passare alla votazione, Maria Luisa Schiboni illustra e spiega il documento. Si passa a votare, per alzata di mano. Il documento viene approvato a maggioranza
  • Vista l'approvazione a maggioranza vengono proposti degli studi per verificare la congruità di alcune modifiche rispetto allo schema originale. La principale riguarda il criterio di adeguatezza rispetto alla presenza o meno delle cellule endocervicali e/o di quelle metaplasiche. A tal riguardo viene proposto in tempi brevi di aprire sul sito una raccolta di idee su come poter organizzare questo studio, tenendo conto che già alcuni Centri hanno esperienza su quanto costerebbe ( in termini di percentuali di inadeguatezza) considerare o meno la presenza di tali elementi
  • Viene richiesto di approvare il documento "Indicazioni per il prelievo citologico nello screening per il carcinoma cervicale", da inserire nelle lettere di invito per il Pap Test. Si passa a votare, per alzata di mano. Il documento viene approvato a maggioranza.

L'Assemblea si conclude alle ore 18,30.

Dr. Paolo Dalla Palma
Segretario Nazionale GISCi

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta - Per maggiori informazioni.

Accetto i cookie per questo sito.