Efficacy of bivalent L1 virus-like particle vaccine in prevention of infection with human papillomavirus types 16 and 18 in young women: a randomised controlled trial

Harper DM, Franco EL, Wheeler C, et al.
Efficacy of bivalent L1 virus-like particle vaccine in prevention of infection with human papillomavirus types 16 and 18 in young women: a randomised controlled trial.
Lancet 2004;364:1757-1765


Si tratta di uno studio randomizzato (trattamento vs. placebo) su 1113 giovani donne (15-25 anni di età), seguite con prelievi vaginali fino a 27 mesi dall’entrata nel trial per la definizione della presenza di infezione HPV e di alterazioni citologiche. L’efficacia del vaccino rispetto alla contrazione dell’infezione HPV risulta del 91.6%, l’efficacia rispetto alla presenza di infezione persistente del 95.1%, l’efficacia rispetto alla comparsa di alterazioni citologiche associate a HPV del 92.9%. Il vaccino è stato ben tollerato ed è risultato altamente immunizzante. Uno studio del genere, assolutamente promettente, configura un futuro scenario, più a breve di quanto si creda, che potrebbe rivoluzionare completamente la procedura di screening, verosimilmente riducendola via via nel tempo a dimensioni assai più limitate.

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta - Per maggiori informazioni.

Accetto i cookie per questo sito.